Nuovo Fattore Famiglia
Il nuovo ISEE per i servizi erogati dai Comuni
Non Connesso [ Entra ]
 
logo
 
 

Il Nuovo Fattore Famiglia

 
 

Easy-ISEE / Fattore Famiglia è uno strumento sviluppato, con oltre 5.000 ore di R&S, per accompagnare le scelte dei decisori pubblici nell'erogazione dei contributi sociali e degli aiuti assistenziali.

 Non solo, diviene anche lo strumento ideale per accompagnare programmi di abbonamenti o di scontistiche a beni/servizi pubblici e privati tarati sulle condizioni socio-economiche delle famiglie.

Grazie all'adozione di questo strumento la Pubblica Amministrazione potrà semplificare il processo decisionale per l'erogazione dei contributi sociali e rispondere ad una domanda di maggiore equità nella distribuzione delle risorse per i programmi di welfare e nella tariffazione dei servizi di pubblica utilità molto sentita dalle Amministrazioni locali di tutta Italia.

In uno stato moderno, un uso attento del denaro pubblico richiede che l’accesso ai beni e servizi sociali venga dato solo a coloro che sono in stato di effettivo bisogno.

Le simulazioni effettuate sulle Regioni Veneto e Lombardia mostrano l'effettivo beneficio ottenuto dalle famiglie in difficoltà rispetto al solo uso del tradizionale ISEE.

Il campione utilizzato per le simulazioni è tratto dal database EU-SILC Italia (Statistics on Income and Living Conditions).

In Italia, l’eleggibilità ai programmi di welfare è riconosciuta attraverso la “verifica dei mezzi” effettivi di sostentamento di ogni famiglia secondo quanto è desumibile dal calcolo dell’Indicatore Socio Economico Equivalente (ISEE).

Questo è un indice del costo della vita e del benessere della famiglia che tiene conto delle differenze nella composizione dei nuclei familiari.

L’assegnazione degli aiuti e degli accessi alle famiglie a beni e servizi pubblici quali gli asili nido, gli assegni per il nucleo familiare con tre figli minori, gli assegni di maternità, le mense e prestazioni scolastiche (libri, borse), le agevolazioni per tasse universitarie, le prestazioni del diritto allo studio, l’accesso ai prestiti d’onore, i servizi socio-sanitari domiciliari ed i contributi di locazione, è oggi percepita come molto ingiusta in quanto sono moltissimi i casi in cui si commette sia l’errore di escludere dagli aiuti persone che dovrebbero essere incluse sia di includere individui che dovrebbero essere esclusi. E molto spesso i cittadini chiedono alle amministrazioni locali di compiere verifiche che attuino un severo controllo sui fruitori di tali servizi.

L’esclusione dal contributo di un nucleo familiare in stato di effettivo bisogno a favore di un nucleo non eleggibile, avvenuta a causa di un errore di valutazione della situazione economica, comporta per la società un danno nemmeno minimamente paragonabile con l’ammontare del contributo negato. Pensiamo, per esempio, ad una famiglia alla quale è stato ingiustamente negato un contributo e che è costretta a non iscrivere, per problemi economici, il figlio alla scuola dell’infanzia. Supponiamo sempre che la componente femminile di questa famiglia sia costretta a rifiutare una posizione lavorativa part-time a causa dell’impossibilità di garantire al proprio figlio una adeguata sistemazione durante l’orario di lavoro. In questo caso, quanto costa alla società l’errore di valutazione? Che problemi sociali comporta?

Per rispondere a queste problematiche nasce lo strumento Fattore Famiglia, che prevede:

  1. l’utilizzo ad hoc di scale di equivalenza in grado, per esempio, di differenziare tra adulti e bambini, e di considerare la presenza in famiglia di persone portatrici di handicap, o minori di 26 anni a carico, ed altre caratteristiche che permettono una precisa identificazione del beneficiario;
  2. l’impiego del reddito disponibile della famiglia;
  3. l’introduzione di misure di controllo dell’elusione fiscale.

L’obiettivo finale è quello di favorire l’adozione ed il facile utilizzo da parte delle Amministrazioni Locali:

 
 
 
 

Per aderire al Fattore Famiglia contattaci: info@econlivlab.eu

Per l'accesso al portale dedicato: nuovoff.it

Notizie sulla stampa locale e nazionale: https:/econlivlab.eu/tags/fattore-famiglia-isee

 
 
Autori Titolo Anno Pubblicazione
Polis Lombardia:
Armando De Crinito
Guido Gay
Economics Living Lab:
Maikol Furlani
Mariangela Massella
Francesco Pecci
Federico Perali
Remo Tantalo
STUDI NELL'AMBITO DELL'IMPLEMENTAZIONE DEL FATTORE FAMIGLIA LOMBARDO DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 10/2017. ANALISI E VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE GIA' IN CORSO E DEFINIZIONE DELL'ALGORITMO E DELLE AREE DI APPLICAZIONE POSSIBILI 2020 Milano, PoliS-Lombardia. Codice: 190706SOC
Martina Menon,
Federico Perali,
Veronica Polin
IL NUOVO INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE: È UNA VERA RIFORMA? 2018 Rivista di Politica Economica
Martina Menon,
Federico Perali,
Eva Sierminska
AN ASSET-BASED INDICATOR OF WELLBEING FOR A UNIFIED MEANS TESTING TOOL: MONEY METRIC OR COUNTING APPROACH? 2017 CHILD Working Paper Series UniVr
Antonella Caiumi,
Federico Perali
 WHO BEARS THE FULL COST OF CHILDREN? EVIDENCE FROM A COLLECTIVE DEMAND SYSTEM 2015 Empirical Economics
Maurizio Bernardi, Martina Menon, Federico Perali, Veronica Polin SULLE RIVE DEL GARDA L’ISEE FUNZIONA COSì 2014 www.lavoce.info
Martina Menon, Federico Perali ECONOMETRIC IDENTIFICATION OF THE COST OF MAINTAINING A CHILD 2010 Research on Economic Inequality
Martina Menon, Federico Peral IL COSTO DI ACCRESCIMENTO DEI FIGLI 2010 Il costo dei figli. Quale welfare per le famiglie. Rapporto Cisf sulla famiglia. Franco Angeli
Martina Menon, Federico Perali COSTO DEI FIGLI E SCELTE PROCREATIVE 2005 Università degli Studi di Verona CHILD
Federico Perali IL COSTO DEI FIGLI: INTERPRETAZIONE, USO E DIMENSIONE SOCIALE 2005 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Osservatorio Nazionale sulla Famiglia
Federico Perali SOME CURIOSITES ABOUT THE ENGEL METHOD TO ESTIMATE EQUIVALENCE SCALES 2002 Economics Bulletin
Andrea Bellino, Federico Perali, Nicola Rossi LINEAR HOUSEHOLD TECHNOLOGIES 2000 Journal of Applied Econometrics
Vincenzo Atella,
Antonella Caiumi,
Federico Perali
QUANTO EFFICACE È IL “RICCOMETRO” NELL’INDIVIDUARE LE FAMIGLIE PIÙ BISOGNOSE? 1998 50
 

Materiale disponibile

 


logo

Economics Living Lab

Polo Universitario Santa Marta
Università degli Studi di Verona
Via Cantarane, 24
37129 Verona - Italy
C.F. e P.IVA: 04381390238

Privacy

Questo sito fà uso di Cookie; La registrazione e l'accesso all'area pubblica determina l'accettazione dell'uso di Cookie, che vengono utilizzati per la gestione della navigazione